Dipendenza da Internet


Oggi si parla di “Internet Addiction Disorder” (disturbo da dipendenza da internet), una vera e propria dipendenza patologica, per certi aspetti del tutto paragonabile alla tossicodipendenza.

Gli internet dipendenti arrivano a trascorrere anche oltre le 6 ore al giorno connessi alla rete, controllando ripetutamente le e-mail, ricercando una quantità eccessiva di informazioni, frequentando chat, gruppi di discussione o comunità virtuali, giocando d’azzardo on-line o sfidando altri utenti ai videogiochi; a questo si associano idee e fantasie ricorrenti su internet quando sono off-line, un bisogno di collegarsi alla rete per periodi di tempo sempre più lunghi rispetto alle prime volte, sintomi vari di astinenza dall’uso del web (tra cui ansia, agitazione, disturbi del sonno), ma soprattutto arrivano a trascurare la famiglia, gli affetti, il lavoro, le relazioni sociali, gli svaghi e persino alcuni fabbisogni essenziali per la salute (non sentendo talvolta neanche la necessità di mangiare).

Il forte senso di piacere e quasi di onnipotenza che gli internet dipendenti provano nell’abuso della navigazione in internet, non consente loro di riconoscere di avere un problema, e così solo su insistenza dei familiari e, spesso, soltanto molto tardi, chiedono un aiuto psicologico.